Articoli con tag ‘internet’

Consigli ai naviganti

AzzurroChild, giornale del Telefono Azzurro, ha pubblicato alcuni consigli utili per genitori di bambini e ragazzi che frequentano Internet: un mezzo formidabile di informazione e formazione ma anche luogo pieno di insidie, delle quali – senza creare allarmismi – dobbiamo essere consapevoli. Ecco allora alcuni consigli utili:

 

Consigli per i genitori
• Accompagnate i bambini e gli adolescenti durante la loro navigazione.
• Installate programmi di filtraggio che evitino spiacevoli incontri in Rete.
• Valutate se restringere la navigazione a reti private, che contengono solo
pagine adatte ai più piccoli e da cui non si può uscire.
• Insegnate a bambini e adolescenti la prudenza, non la paura, affrontando
i pericoli in Rete nello stesso modo in cui si fronteggiano i pericoli presenti
nel mondo reale.
• Rassicurateli che non è mai troppo tardi per confidarsi con voi.

Consigli per i RAGAZZI navigatori
• Non condividete mai la vostra password, neanche con gli amici.
• Non date nessuna informazione su di voi o la vostra famiglia a chi vuole
sapere troppe cose.
• Online alcune persone possono fingersi quello che non sono.

E’ importante  imparare a chiedere aiuto ai genitori e ad adulti fidati, quando necessario.

Annunci

“Face” senza faccia

Il web diventa per molti il metodo sicuramente più rapido ed efficace per entrare e mantenere un contatto con una rete di persone. Per gli adolescenti ciò è  più vitale del cibo! Si tratta di una rete che può essere ampliata a piacimento, praticamente senza limite. E senza limiti sono anche i contenuti che si possono incontrare, contenuti “forti” di cui si ha bisogno per scrollarsi di dosso la noia del quotidiano. La tendenza è quella di isolarsi sempre più, o meglio rimanere in contatto con 50, 100 “amici” e più, dei quali si può anche non sapere nulla, basti pensare al fenomeno facebook, dove spesso la face non è affatto quella che ci manifesta al mondo e attraverso la quale possiamo essere individuati all’interno di una massa, ma un logo che ci può dare l’illusione di “essere qualcuno”.  Nella vita virtuale  tutto può apparire  possibile e tutte le paure possono essere aggirate, compresa quella legata alla relazione vis à vis.
Certo è possibile usare  facebook per lavoro, o per tenersi in contatto con gli amici che si conoscono o come piazza virtuale in cui fare altri incontri destinati a diventare reali … ma a quanti interessa  realmente questo?

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: