Articoli con tag ‘ruolo del padre’

La carezza di Pasquale

L’incidente è banalissimo, come mille che avvengono per le strade. Daniel però ne è rimasto sconvolto. Convinto di avere causato la morte di amici, disperato fugge e vagola per i campi. A nulla valgono le ricerche di Forze dell’Odine e volontari e gli appelli accorati dei genitori: «Daniel, mamma e papà ti stanno cercando. Stai tranquillo, nell’incidente ci sono stati solo incidenti lievi … siamo molto preoccupati per te …». E’ il testo di un volantino fatto affiggere agli angoli delle strade. Il fratello urlava dall’elicottero dei Vigili del Fuoco le stesse parole, amplificate mediante un megafono. Inutile.

David è stato ritrovato dopo dieci giorni esanime, in posizione fetale, quasi a volersi proteggere dal freddo, dagli stenti e dal senso di colpa.

Una foto.  Pasquale, il padre di Daniel,  chino sul corpo del figlio. Una mano sfiora il capo del giovane; è una carezza che – come scrive Stefano Zecchi  (Panorama, 10 marzo 2011, 25) – commuove e sorprende perché la nostra società ha dimenticato il senso della paternità. Se oggi essere genitori è difficile, ancora più difficile è essere padri. A volte ci si sottrae per colpa o inadeguatezza, altre volte non si è affatto agevolati nell’esercizio di un diritto-dovere (si veda per esempio la storia di tanti padri separati). In questo modo si smarrisce chi agevoli il passaggio alla vita adulta, caratterizzata da autonomia e responsabilità,  capacità di scelta e di dono, fermezza e tenerezza, scoperta di valori guida e di traduzione degli stessi nella prassi.

Annunci

I bambini opachi

“Oggi i bambini sono troppo coccolati – mi dice Rosa – le mamme dovrebbero essere laterali al bambino”. Io non ho ben capito cosa significhi “essere laterali”, intuisco però, come sempre, un fondo di verità. Se è vero, come scrivevo qui, che i bambini non possono essere trasparenti, è altrettanto vero che un controllo eccessivo e costante, un’attenzione spasmodica ad ogni movimento, o addirittura il dividere in bocconcini la merenda, come è successo a Ferrara, non fanno bene al bambino. Tutt’altro.
L’assenza del padre non aiuta un rapporto equilibrato con i figli, se è vero che il padre è chiamato, con l’età scolare dei figli,  a “sottrarre” il figlio alla madre, cioé al rapporto simbiotico con lei, per aiutarlo a crescere come persona autonoma. Si tratta di un nuovo parto, sicuramente doloroso, che la mamma è chiamata a fare, con l’aiuto del suo uomo.
Oggi per fortuna le cose stanno cambiando. Salvo situazioni separative difficili o negligenza da parte dei padri, si vedono sempre più uomini che desiderano essere padri e svolgono il loro compito con grande impegno.
Se aiutiamo i padri (e i padri separati) a svolgere bene il loro compito, anche dal punto di vista legislativo, avremo domani persone più felici, più capaci di vivere con responsabilità. C’è urgenza di uomini e donne con la testa sulle spalle in campo politico, economico e sociale e forse questa realtà nasce dalla qualità di rapporti che riusciamo a costruire in famiglia.

Il ruolo del padre

profilo_newNel numero odierno di  “Io donna” Claudio Risè, psicoanalista e scrittore, risponde a un padre separato che lamenta di non sapere dire no al figlio (p. 165).

Sappiamo come sia difficile fare il genitore; tale difficoltà cresce quando, in seguito alla separazione, il genitore che vede poco i figli (quasi sempre il padre) ha la tentazione di trasformarsi – spesso senza sua colpa – in animatore, intrattenitore, elargitore di regali, ecc.

Risè, che indaga da anni l’universo maschile, ci ricorda che due sono principalmente le funzioni del padre: trasmettere ai figli una visione del mondo con la quale confrontarsi e separare i figli stessi dalla madre in senso fisico, psicologico e simbolico.

Riflessioni contro le donne? Al contrario!

Tante donne che giustamente si lamentano di incontrare dei “bamboccioni” e non degli uomini, potranno essere grate a tutti coloro che avranno aiutato i figli a crescere,  con una personale concezione della vita e una profonda e serena consapevolezza del proprio ruolo.

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: