Archivio per luglio, 2009

I mai nati

Il nuovo pacchetto sicurezza del Governo prevede che le persone extracomunitarie debbano esibire il permesso di soggiorno per tutti gli atti di Stato civile, compresa la denuncia di nascita di un figlio. Nel caso di genitori entrambi clandestini ciò comporterà conseguenze ben immaginabili. O i nuovi nati rimarranno nell’oblio, con il marchio di clandestinità sulla fronte, o – se denunciati – dovranno essere tolti ai genitori (non tali per la legge) e affidati ai Servizi sociali.

Annunci

Proposta di riforma riguardo la mediazione

La proposta Lisi e Pezzotta è strutturata in cinque articoli:
l’articolo 1 presenta una nuova definizione del concetto di mediazione familiare.
L’articolo 2 prevede l’assoluta riservatezza del percorso di mediazione familiare.
Il terzo affronta il problema delle professionalità dei mediatori familiari, stabilendo specifici requisiti per l’esercizio dell’attività.
Con l’articolo 4, che introduce l’art. 708-bis del Codice di Procedura Civile, viene regolamentata la procedura che rende obbligatorio, ai fini della prosecuzione del processo, l’invito alle parti interessate a ricorrere alla mediazione familiare.
Nell’ultimo articolo si definisce in maniera più puntuale l’obbligo per il giudice di tenere conto dell’opinione dei figli minori e fissa specifiche modalità per la loro audizione.

Ancora a proposito di alienazione genitoriale

E’ stata pubblicata una sentenza della Corte di Cassazione (n. 437 del 05/03/2009) a proposito di una madre che non voleva che il figlio trascorresse con il padre un periodo di vacanza prestabilito.
La Corte ha stabilito che: «… rientra nei doveri del genitore affidatario quello di favorire, a meno che non sussistano contrarie indicazioni di particolare gravità, il rapporto del figlio con l’altro genitore, e ciò proprio perchè entrambe le figure genitoriali sono centrali e determinanti per la crescita equilibrata del minore».
Sembra che in ballo ci fosse l’assegno di mantenimento, pur sacrosanto.
La speranza è che la sentenza, debitamente diffusa e pubblicizzata, faccia riflettere quei genitori che utilizzano i figli come ostaggi nelle loro diatribe, provocando gravi conseguenze sulla crescita psico-fisica.

Istituzione della figura professionale del mediatore

Il deputato bolognese Donata Lenzi ha presentato un disegno di legge riguardo l’istituzione della figura professionale del mediatore familiare e all’introduzione dell’articolo 708 – bis del codice di procedura civile, concernente il tentativo di mediazione familiare

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: