Articoli con tag ‘divorziati credenti’

Musica e Vangelo

breschiFrancesco Beschi è il vescovo di Bergamo. Era stato vescovo ausiliario a Brescia e ancor prima direttore dell’Ufficio Famiglia di quella diocesi  (nomina di Bruno Foresti, già amato arcivescovo di Modena). Francesco è anche un bravo violinista. Sarà anche questa dote a renderlo persona sensibile e capace di ascolto? A tal punto da affermare in una pubblica assemblea di divorziati: «Carissimi in qualsiasi condizione vi troviate, prendetevi la responsabilità di essere cristiani e di stare profondamente nella nostra casa, di stare a testa alta nella Chiesa insieme a tutti gli altri. Siate protagonisti nella Chiesa e ricordate che voi siete la Chiesa, la nostra casa, e che voi dovete costruire questa casa!». Il vescovo ha continuato dicendo che anche nella condizione di divorziati si può vivere soggettivamente il cristianesimo in maniera coerente, anche più di altri che conducono una vita formalmente regolare. Francesco aveva esordito con una domanda: «qual è il problema più importante per la Chiesa? Quale la questione fondamentale? La questione fondamentale è la fede in Cristo crocifisso e risorto. Poi viene tutto il resto, anche la questione del matrimonio e del divorzio». Ha poi messo in guardia dai pericolo del familismo (la persona interamente sacrificata al bene della famiglia) e dell’individualismo.
E così ha concluso: la Chiesa è la casa di tutti i credenti, regolarmente sposati o separati che siano e a casa ci si può sfogare, si può esprimere ogni emozione, anche il dolore e la rabbia.
Davvero un bel concerto, Francesco!

Liberaci dal male

Il rettore del Santuario della Guardia di Genova ha celebrato la Messa per tutti i divorziati risposati e conviventi. Nella stessa giornata, in una celebrazione distinta, ha accolto le famiglie che festeggiavano gli anniversari di matrimonio.
Ben vengano le occasioni di riflessione sulla condizione dei credenti che soffrono per non potersi accostare ai Sacramenti: senz’altro la Messa alla Guardia è stata una buona idea.
Tuttavia l’Eucaristia è il memoriale della Pasqua di Gesù, sacramento di amore e unità. Non trasformiamola in occasione di divisione.
La Messa degli sposati e quella dei divorziati? Liberaci dal male!

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: