Articoli con tag ‘cultura maschilista’

Non solo Sanaa

[Il corto dura 10 minuti ma ne vale la pena]

Sanaa è la ra­gazza dicottenne di origine marocchina uccisa dal padre in provincia di Pordenone perché amava un italiano. Sbaglieremmo tuttavia a relegare tali episodi a contesti  di cultura religiosa antiquata.

Secondo un’indagine Istat del 2006 (la prima del genere) dedicata alla violenza fisica e sessuale sulle donne, in Italia sono:

  • 6 milioni 743 mila le donne vittime di violenza, pari al 31,9%

  • il 23,7% ha subito violenze sessuali (5 milioni)

  • il 18,8% ha subito violenze fisiche (3 milioni 961 mila)

  • il 4,8% ha subito stupri o tentati stupri (1 milione)

  • il 18,8% ha subito comportamenti persecutori (stalking) (2 milioni 77 mila)

  • 7 milioni 134 mila hanno subito violenza psicologica.

Si tratta di una violenza di genere cioè violenza di uomini contro donne e bambine. La violenza viene agita per lo più  per mantenere o rafforzare il potere degli uomini. Si tratta quindi in primo luogo non di un problema di sicurezza (c’è chi in passato ha affermato: “dovremmo avere tanti soldati quante sono le belle ragazze italiane …”) ma di cultura. E’ lavorando in campo educativo sulle relazioni interpersonali, sulla pari dignità di uomini e donne, sui diritti dei bambini che si può puntare a un cambio di mentalità. Se un cambiamento si può sperare lavorando in campo educativo, abbiamo il diritto che tutti coloro che hanno una responsabilità di qualsiasi genere (dal maestro al primo ministro) siano portatori e modelli di quella diversa mentalità.

La violenza sulle donne è un problema maschile.

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: