Dalla finestra scorgo batuffoli lievi che galleggiano nell’aria. Non ricordo di averli già visti, ma riecheggiano ancora in me le risate di gioia della mamma. E’ per questa meraviglia bianca che lei e papà, pazzi di gioia ballavano sul prato? La mamma rideva e anch’io ridevo, dentro alla sua pancia.
Non ho voglia di chiudere gli occhi e di dormire con gli altri, in fila come tanti soldatini.
Chissà se quei fiocchi di neve (lo so che non sono batuffoli) saranno freschi sul mio viso; vorrei acchiapparne qualcuno con la lingua e poi un altro e un altro ancora, come latte … caldo?

Tra me e lo stupore, solo un piccolo pulsante rosso.

Annunci

Commenti su: "Il figlio di Houdini (consigliato dal mio amore)" (1)

  1. Il tuo amore ha detto:

    mi piace questa visione “dall’interno”…

I commenti sono chiusi.

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: