Crescere insieme ai figli

Il tema dei “nuovi compagni” e della relazione con i figli continua a suscitare interesse; per rendersene conto basta guardare le chiavi inserite nei motori di ricerca. “Gelosia nei confronti del nuovo compagno del genitore”; “nuovo compagno e figli”; “come porsi con i figli del compagno”; “far conoscere ai figli la nuova compagna”; “figli di separati gelosi della compagna del papà” sono solo le ultime frasi che genitori preoccupati hanno usato per cercare un consiglio.

E diversi sono i commenti inviati a questo blog.

Da parte delle mamme, che non sono affatto d’accordo che gli ex coinvolgano i figli in una nuova relazione perché “ciò che il bimbo faceva con mamma e papà ora dovrà farlo con papà e la sua nuova amica” (Lisa). O che soffrono molto per gli avvenimenti ed esigono che i tempi vengano rispettati, per proteggere i figli “dai nostri egoismi e dalla nostra superficialità” (Francesca). O che magari vedono che la figlia è gelosa del proprio compagno (Alessandra). E che sottolineano che i genitori che si sono “sistemati” in una nuova relazione non si preoccupano molto (Francesca). Infine che si sono sentite accusate dall’ex marito di avere fatto soffrire i figli perché hanno rivelato la nuova relazione del padre (Anna).

Da parte delle donne che hanno un nuovo compagno, che suggeriscono di cercare un nuovo equilibrio e affermano che le cose funzionano se i “nuovi compagni” non pretendono di fare da “secondi genitori” (Paola); che si sentono ora di nuovo vive, ma hanno paura di compiere il passaggio da “amico della mamma” a “fidanzato della mamma” (Anonima).

Da parte delle “nuove amiche di papà”, che si chiedono quando i tempi possano essere maturi per essere presentate ai bambini (Patrizia); che lamentano le ostilità da parte di madri e figlie, al punto da mettere in discussione la nuova relazione (Laura); che  scelgono di non intromettersi nei rapporti difficili tra ex (Lucia); che infine si domandano cosa sia successo, dato un cambiamento repentino di atteggiamento della figlia del compagno (H.).

Anche gli uomini sono sensibili all’argomento.

Guido lamenta che l’ex moglie non accetta che la propria compagna frequenti i figli.  Gianlu chiede aiuto per “convincere” il figlio ad accettare la propria compagna, mentre il bimbo afferma “papino, hai già la mamma … adesso basta!”.  Alberto fa notare che si parla solo di figli piccoli, mentre è importante sapere come comportarsi con gli adolescenti.

Il dibattito continua, all’insegna della necessità di crescere assieme ai propri figli, come Francesca consigliava ai lettori del blog.

Annunci

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: