Il letto era caldo, anyway

A New York la temperatura è arrivata a – 3: non è certo il dicembre più freddo. Non ditelo però a Sally, 22 anni, da due ufficialmente homeless. Lei non sa neanche più come è successo di rimanere per strada. Immagina una palla di neve che diventa sempre più grande, sempre più grande, fino a che la travolge e le toglie il respiro.

Ieri sera Sally è stata invitata da un ragazzo a un concerto natalizio.  Non che le interessi più di tanto ma sapete com’è, è free e tanto basta.

Alla fine della serata il ragazzo le offre un posto per dormire; è solo a pochi isolati di distanza e Sally, come sempre, non sa dove andare.

Poi Sally scopre che il letto offerto dal ragazzo è proprio il suo.

Ora il ragazzo è su di lei e spinge, spinge e … Sally si addormenta: è così incredibilmente stanca.

Alle 6 del mattino viene svegliata per uscire dall’appartamento.

Sally passa la giornata in un coffee shop,  incapace di prendere un caffè.

Il letto era caldo, anyway.

Annunci

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: