Gli urlatori

scimmia urlatriceSecondo una recente indagine negli USA sono molti i genitori che considerano inaccettabile usare le mani come mezzo di correzione dei propri figli, “preferendo” invece le urla. Ciò avviene soprattutto alla sera, dopo il lavoro, quando la stanchezza rende difficile gestire con lucidità i capricci dei bambini. Il problema è che le urla possono provocare stress e nevrosi.

E’ fin troppo facile dall’esterno giudicare il comportamento dei genitori. Sarebbe più intessante dare voce alle diverse esperienze. Rivolgo quindi l’invito ad aprire un confronto: l’esperienza positiva di qualcuno potrà aiutare altri, anche se persone e situazioni sono diverse.

Annunci

Commenti su: "Gli urlatori" (4)

  1. francesca ha detto:

    Ciao!
    Ho letto il post sugli urlatori: dipende non solo da quanto si urla e da cosa si urla. Penso che alcune parole (anche dette una volta sola) possano segnare una persona e minarle la sicurezza se dette dal genitore.
    E gli effetti sono peggiori di un “pattone” nel sedere..
    forse perchè il dolore fisico lo dimentichi (parlo di uno schiaffo) ma l’offesa no e rimarrà sempre il dubbio che il genitore pensi determinate cose di te.
    Non so come sarò con mio figlio (non ha nemmeno due anni): cerco di evitare l’uno e l’altro “rimedio” educativo per ora.
    Si cerca di fare del proprio meglio.
    Francesca
    p.s. caspita Tea: sei una supernonna! sei nipoti! complimenti a tua figlia!

  2. ho dimenticato di dire che la seconda ha 16 anni e i libri vietati, logicamente non sono quelli scolastici, eh!!

  3. Ho solo 2 figlie e quindi la mia esperienza è limitata. Con la prima, ora 35enne e mamma di 6 figli, le sculacciate si sprecavano, vuol dire che gliele davo quando c’era bisogno, …. spesso. Con la seconda non ho mai alzato un dito, il carattere è completamente all’opposto, basta ragionarci, farle capire dove ha sbagliato o dove è l’errore, ho avuto sempre l’impressione che darle uno schiaffo è come violentarla e di conseguenza ho sempre evitato (anche se alcune volte ho una voglia matta di sbatterle la testa al muro), allora con lei funzionano bene i rimproveri e le punizioni (niente feste con amiche, no oggi pomeriggio non esci, non si leggono libri nell’orario pomeridiano dei compiti ecc.)

I commenti sono chiusi.

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: