Norme per la mediazione familiare/ Supplemento Ordinario n. 166 al Bollettino Ufficiale della Regione Lazio n. 48 del 27 dicembre 2008
Con Legge regionale del 24 dicembre 2008, n. 26 sono state approvate le norme per la tutela dei minori e la diffusione della cultura della mediazione familiare. Presso ogni Asl sarà istituita la figura del coordinatore per la mediazione familiare, con l’obiettivo di diffondere la cultura e l’utilizzo di questo strumento e favorire soluzioni di affidamento condiviso di figli minori. Egli dovrà inoltre acquisire i dati relativi alla condizione familiare, coadiuvare la Regione nella progettazione di politiche efficaci a sostegno alla genitorialità responsabile e coordinare i mediatori familiari eventualmente presenti nei distretti socio-sanitari.
I piani di zona potranno prevedere l’istituzione un centro di mediazione familiare distrettuale che proceda ad attivare servizi di consulenza, ascolto e sensibilizzazione per genitori e minori e a realizzare progetti formativi nelle scuole, mentre presso l’Assessorato delle politiche sociali della Regione Lazio, viene istituito l’elenco regionale dei mediatori familiari, con indicazione dei requisiti richiesti per iscriversi tra cui la laurea in discipline psicologiche, sociali, giuridiche o pedagogiche (quest’ultima voce aggiunta con legge regionale n. 27 del 2008).

Annunci

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: