«Spinta a odiare il papà». Tolta alla madre. Leggi la notizia su corriere.it

Non entro nel merito della vicenda, che non conosco. Tuttavia l’immagine delle forze dell’ordine che assieme alle assistenti sociali “prelevano” la bimba per portarla in un istituto mi fa rabbrividire.

Annunci

Commenti su: "«Spinta a odiare il papà». Tolta alla madre" (2)

  1. elio manca ha detto:

    Prendo spunto dall’ordinanza del tribunale dei minorenni di Potenza, non conoscendo i fatti, per evidenziare che non deve stupire affatto, ma niente affatto, quanto avvenuto affinchè si togliesse la figlia alla madre. Si dovrebbe invece considerare il danno ancor molto più grave cui subiscono a loro insaputa i figli di “separati”, affidati a madri irresponsabili e diseducative con l’unico scopo di plagiare i figli contro il padre, mentre le stesse magari agiscono con comportamenti immorali pure sul lato sessuale.
    Che sia la sindrome di alienazione genitoriale, o della madre malevola, o del padre interdetto, o più semplicemente di ulteriori abusi se non violenze psicologiche, dovrebbero tutte le magistrature erudirsi su ciò e togliere senza indugi gli affidi da quei genitori manipolatori.
    Solo così i giudici, tuttora poco responsabilizzati e investiti anche legalmente, potrebbero agire per il vero bene e ineteresse dei minori nonchè per un più adeguato sviluppo psico-fisico.

I commenti sono chiusi.

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: